Scopri le azioni, anche piccole, che ciascuno è libero di realizzare e può compiere sin da subito.

Durata media 20 minuti.

A cosa serve?

  • Rivelare le azioni, anche se piccole, che ognuno può compiere immediatamente. Anche solo l’esserne consapevoli creerà uno stimolo che può fare la differenza.
  • Rendere evidente come non vi sia ragione di tergiversare, di sentirsi impotenti o spaventati.
  • Aiutare le persone a lavorare ad un livello superiore rispetto a prima.
  • Fare in modo che individui e gruppi si focalizzino su ciò che è in loro potere, invece di concentrarsi su ciò che non possono cambiare.
  • Capovolgere i punti di vista con semplici domande e risolvere grandi problemi, con soluzioni che spesso sono saggiamente distribuite in luoghi sconosciuti.
  • Osservare come lo spostamento di alcuni granelli di sabbia possa innescare uno smottamento e cambiare l’intero paesaggio.
15 Percent Solutions

Rabindranath Tagore

Non puoi attraversare il mare semplicemente stando a guardare l’acqua.

Un confronto in coppia

Come funziona?

Invito strutturante

  • Chiedere, in relazione agli obiettivi personali o di gruppo: “Qual è il tuo 15%? Quali sono le azioni, anche piccole, per le quali hai capacità e libertà di realizzazione? Cosa puoi fare tu senza dover attingere a risorse o competenze aggiuntive?”

Organizzazione dello spazio e dei materiali

  • Numero di gruppi illimitato.
  • Sedie per gruppi di 2 o 4 persone, non sono necessari tavoli.

Come distribuire la partecipazione

  • Tutti i partecipanti del gruppo sono coinvolti.
  • Ognuno ha le stesse opportunità di contribuire.

Come configurare i gruppi

  • All’inizio il lavoro è individuale, poi si svolge a coppie o in piccoli gruppi.

Passaggi e tempistiche

  • Ognuno inizialmente individua il proprio 15% e lo scrive sotto forma di lista. [5 min]
  • Si condividono le idee in un piccolo gruppo di 2 o 4 persone, parlando uno alla volta. [3 min / persona]
  • In seguito, ogni gruppo ne affiancherà un altro ponendogli domande chiarificatrici e offrendo suggerimenti, parla una persona alla volta. [da 5 a 7 min / persona]

Suggerimenti e trappole

  • Verifica che ogni soluzione sia realmente fattibile dalla persona che l’ha proposta.
  • Sii pronto a veder emergere grandi cose a causa del butterfly effect.
  • Reinventare la ruota è un’opzione valida.
  • Ogni 15% Solutions aumenta la comprensione delle proprie possibilità.
  • Un intento chiaro e linee guida ben definite favoriscono l’emersione di soluzioni compatibili l’una con l’altra.
  • Nelle riunioni fai in modo che 15% Solutions diventi una routine (per evitare che idee valide e realizzabili vengano ignorate o sottostimate).
  • Per presentare questo strumento racconta una storia vera di una persona che abbia messo in atto un piccolo cambiamento provocando grandi risultati.
  • Se vuoi approfondire consulta il lavoro del Prof. Gareth Morgan sulle Provocative Ideas.

Variazioni sul tema

  • Nel follow-up puoi chiedere al gruppo “Cosa avete fatto con il vostro 15% ultimamente?”

Obiettivi di 15% Solutions

  • Evitare immobilismo, pessimismo e senso di impotenza.
  • Guidare i partecipanti a scoprire le potenzialità individuali e collettive.
  • Rivelare soluzioni bottom-up, dal particolare al generale.
  • Condividere idee realizzabili per darsi supporto reciproco.
  • Contribuisce a costruire la fiducia all’interno del gruppo.
  • Recupera capacità e risorse sotto-utilizzate (se lo si cerca un 15% è sempre a portata di mano).
  • Riduce gli sprechi.
  • Riduce il divario tra la teoria e la pratica.

Casi d’uso ed esperienze sul campo

  • In tutte le attività di problem solving o pianificazione in cui si voglia che gli individui siano proattivi.
  • Nelle situazioni in cui, per ottenere i risultati, occorre  che che molte persone accolgano il cambiamento.
  • Per generare piccole idee di base che potranno poi essere facilmente assemblate per ottenere prototipi chiari ed economici da testare.

Crediti

Tecnica sviluppata da Henri Lipmanowicz e Keith McCandless, ispirata dal Prof. Gareth Morgan.